LE NOSTRE ATTIVITÀ

CHI SIAMO

 

Il Gruppo Storico Battaglione Bassano 62^ Compagnia veste la fedele riproduzione dell’uniforme mod. 1909 del Regio Esercito Italiano, in uso durante tutto il periodo della Grande Guerra 1915-18. Questo gruppo di volontari, nasce con l’obiettivo di fare memoria delle persone e i fatti che hanno contraddistinto un glorioso reparto, ma anche in senso più ampio, dell’intero Corpo degli Alpini.

 

Per il nostro legame all’Associazione Nazionale Alpini (Sezione “Monte Grappa”), ma anche per volontà di sostenere i valori di Patria, non possiamo rinunciare ad appuntamenti importanti e simbolici come le celebrazioni in suffragio dei nostri Caduti, ad esempio l'annuale Messa di dicembre in Duomo a Milano o le celebri sfilate dell’Adunata Nazionale e Triveneta degli Alpini, alle quali partecipiamo ogni anno con grande entusiasmo.

In questi ambiti la preparazione formale del rievocatore è fondamentale; è necessario infatti conoscere il passo di marcia e saper rispondere ai comandi impartiti dai superiori in modo da dare dimostrazione di competenza, serietà e decoro alla manifestazione a cui si va a presenziare. A tale scopo vengono stabiliti periodicamente degli incontri di formazione e addestramento con dei rievocatori incaricati ed esperti nella libretta del Regio Esercito.



LA DIDATTICA

 

Fra le varie attività a cui partecipiamo e promuoviamo, crediamo fortemente al valore della rievocazione di tipo didattico. La visione diretta delle ambientazioni e contesti, ricreati magari negli stessi luoghi teatro degli eventi bellici, permette al visitatore di apprendere dai rievocatori delle preziose conoscenze riguardanti la vita di trincea del soldato, vedere quali erano e come venivano usati armi ed equipaggiamenti dell'epoca. Una vera e propria scuola all'aria aperta.

 

 


LA RIEVOCAZIONE ATTIVA

 

 

Le rievocazioni dei combattimenti sono sicuramente quelle di più forte impatto emotivo per il pubblico che assiste. Se preparata con logica e mezzi adeguati può dare un’idea di cosa significasse essere esposti al fuoco delle mitragliatrici o dagli scoppi delle granate e la paura di lanciarsi a combattere sul campo di battaglia durante la Grande Guerra.

Per citarne alcune ricordiamo quelle svoltesi negli ultimi tre anni a: Saletto di Piave (TV), Primolano (VI), Mestrino (PD) e Maser (TV). Tutte con grande successo partecipazione di pubblico.